elettrivista Archivi - Parole Spalancate
Attivo dal 1995, il Festival Internazionale di Poesia di Genova “Parole Spalancate” è la più grande e longeva manifestazione italiana di poesia
Festival, poesia, Genova
92
archive,category,category-blog-parole-spalancate,category-92,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

elettrivista

L'ORLO DEL FASTIDIO Rubrica di Claudio Pozzani* FIGURINE/2 TRA POETI VANITOSI E INTELLETTUALI BORIOSI IL POETA VANITOSO Spesso non più giovane, questo tipo di essere umano rifugge da qualsiasi slancio di stima verso gli altri autori. Se lo incontrate per la strada, ancora prima di dirvi "ciao come stai?" assume un'espressione tra il misterioso, il compiaciuto e il serio e vi spara a raffica tutti i...

POEVISIONI. Il cinema ritrovato Rubrica di Maurizio Fantoni Minnella* CINEMA COME ELABORAZIONE DEL LUTTO NEL CINEMA DI PAOLO SORRENTINO: E' stata la mano di Dio, 2021 Può e deve il cinema, tra le sue precipue vocazioni, essere elaborazione di un lutto, rimedio contro la morte? Se si, lo dovrà essere anche contro la “vita scadente” come la definiva il maestro Federico Fellini, alla quale contrapponeva...

MEDICINA FUNZIONALE Rubrica di Fausto Bellabona* Di norma dovrei scrivere di medicina, ma questa volta proprio non riesco. L’amico Pozzani sa quanto tenga alle amicizie, anche e soprattutto quelle lontane. Oggi voglio parlarvi di una Poetessa che sta non come solito, rispetto alla mia Olbia, dall’altra parte del mare nella dirimpettaia Pisa ma oltre questa dimensione. Edda Pellegrini Conte ha lasciato il corpo alla fine...

FRAMMENTI DI UN DISCORSO MUSICALE Rubrica di Giordano Sangiorgi* APPELLO AL FESTIVAL DI SANREMO Appello al Festival di Sanremo e a tutti gli artisti perche’ ricordino tutte le imprese, artisti e lavoratori fermi durante la kermesse COORDINAMENTO STAGE: LA FILIERA DELLA MUSICA E SPETTACOLO INDIPENDENTE ED EMERGENTE CHIEDE DI RICONOSCERE IL “LOCKDOWN DI FATTO” CON INTERVENTI IMMEDIATI E URGENTI. Servono sostegni e ristori a tutta...

POLIPOESIA E DINTORNI Rubrica a cura di Enzo Minarelli* CHI HA PAURA DI PATRIZIA VICINELLI? Parafrasando il noto dramma americano, siffatto titolo richiama l’attenzione su una figura che ha segnato la storia della sperimentazione letteraria del secolo passato. Non si può ridurre la sua ricerca svolta a tutto campo, dalla poesia visuale a quella scritta, dalla performance al video, dentro il ristretto alveo della...

ZAG ZIG. Vagheggiamenti vagamente svagati Rubrica di Stefano Bigazzi* IL MINESTRONE POETICO DEI SOCIAL Il grande minestrone di Facebook, cui non mi sono convinto o convertito ma che sbircio - ammetto con curiosità - propone accanto alle segnalazioni di vacanze, compleanni, ricette della nonna e stucchevoli paesaggi di terra di mare e dell’aria, aforismi e perle di saggezza, anche poesie. Prese a casaccio, belline,...

AFFIORAMENTI. Tracce di poesia contemporanea Rubrica di Valentina Colonna* CLAUDIO DAMIANI Claudio Damiani è nato nel 1957 a San Giovanni Rotondo. Vive a Rignano Flaminio nei pressi di Roma. Ha pubblicato le raccolte poetiche Fraturno (Abete, 1987), La mia casa (Pegaso, 1994), La miniera (Fazi, 1997), Eroi (Fazi, 2000), Attorno al fuoco (Avagliano, 2006), Sognando Li Po (Marietti, 2008), Poesie (Fazi, 2010), Il...

IL SEGNO E LA PAROLA Rubrica di Titti Zerega* COSTANTINO KAVAFIS Torna   TORNA Torna sovente e prendimi, palpito amato, allora torna e prendimi, che si ridesta viva la memoria del corpo e antiche brame trascorrono nel sangue, allora che le labbra ricordano, e le carni, e nelle mani un senso tattile si riaccende. Torna sovente e prendimi, la notte, allora che le labbra ricordano, e le carni…                                             *Titti Zerega, di formazione accademica, dipinge...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* GIOVANNA SICARI Poesie Empiria, 2006 Se Dio si commuove trovi un cesellatore / vede, se ce la fa a passare dalla cruna / di un ago,se ci riesce scriva i nomi / con inchiostro speciale / e poi incida, incida, incida!». L’invito di Giovanna Sicari è una perentoria invettiva:qualsiasi miracolo a cui la poesia presti voce deve essere inciso tre...

IL SEGNO E LA PAROLA Rubrica di Titti Zerega* SALVATORE QUASIMODO Uomo del mio tempo UOMO DEL MIO TEMPO Sei ancora quello della pietra e della fionda, uomo del mio tempo. Eri nella carlinga, con le ali maligne, le meridiane di morte, t’ho visto – dentro il carro di fuoco, alle forche, alle ruote di tortura. T’ho visto: eri tu, con la tua scienza esatta persuasa allo sterminio, senza amore, senza...

L'ORLO DEL FASTIDIO Rubrica di Claudio Pozzani* FIGURINE/1 L'ARTISTA IMPEGNATO Questo bipede è impegnato non nel senso di sensibilità civile e sociale, ma perché anche quando lo inviti a mangiare una pizza ti risponde in due modi: o "non so, devo guardare la mia agenda" oppure "vengo proprio perché sei tu e ho bisogno di staccare un po'. Tra vernissage, saggi, mostre non ho...

L’ARTE E LA POESIA COME (POSSIBILE) RISPOSTA ALLA DIPENDENZA DA GIOCO D’AZZARDO. di Sergio Famulari*   Il gioco d'azzardo è stato da sempre oggetto di produzioni letterarie e filmiche, che spesso, tranne in alcuni casi, hanno strizzato l'occhio ad una concezione del gioco “gestibile”, o addirittura direttamente proporzionale all’ abilità ed al coraggio. Per avere una visione di insieme della letteratura e della filmografia dedicata...