Parole Spalancate - Sezioni tematiche del Festival
Attivo dal 1995, il Festival Internazionale di Poesia di Genova “Parole Spalancate” è la più grande e longeva manifestazione italiana di poesia
Festival, poesia, Genova
575
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-575,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Sezioni del Festival

Sezioni

Il Festival Internazionale di Poesia “Parole Spalancate” accoglie in sé varie sezioni tematiche che, insieme ai numerosi spettacoli e incontri dal vivo, propongono una vasta e variegata offerta culturale.

 

Tra questi eventi collaterali c’è “Voix Vives“, due giornate dedicate ai poeti del Mediterraneo in collaborazione con l’omonimo festival di Sète (Francia); “Poevisioni“, dedicata al rapporto fra cinema e poesia; il “Salone dei Resilienti“, spazio dedicato agli editori e alle riviste di poesia; “Bloomsday“, lettura integrale dell’Ulisse di Joyce in oltre 20 luoghi del centro storico cittadino; “Ricostruzione poetica dell’universo“, incontri con creativi, scienziati, artisti su possibili scenari futuri; “Percorsi Poetici“, itinerari guidati per scoprire Genova con gli occhi dei poeti e degli scrittori; “Poeti dentro“, dedicata ai detenuti degli istituti liguri e di altre regioni; “Poesie gelate“, itinerario del gusto con abbinamenti tra poesia e gelati.
Da quest’anno il Festival accoglie il progetto Giardino del Pensiero di Beth Vermeer, una serie di installazioni poetiche che uniscono poesia e natura.

Ricostruzione poetica dell’universo vuol dire immaginare e proporre una società a dimensione più umana, legata ai valori della creatività, del senso del bello e della condivisione dei saperi cioè arte e cultura, proprio partendo dalla parola, della quale la Poesia è l’espressione più alta e dalla frase di Dante “Fatti non foste per viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza“.

Basta guardarsi attorno per accorgersi che i bruti sono dovunque e stanno conquistando ogni comparto della nostra vita, perfino la cultura.

In questa situazione, o ci si arrende o si combatte: noi abbiamo deciso di combattere.

Nelle nostre intenzioni c’è proprio la volontà di scuotere il torpore che troppo spesso alberga nel dibattito culturale, nella produzione artistica e perfino nel nostro modo di vivere e nei rapporti interpersonali.

La Ricostruzione Poetica dell’Universo, oltre ad essere diventato il sottotitolo del Festival, è un convegno in progess che dal 2004 ospita poeti, scrittori, filosofi, designer, architetti, creativi e le loro visioni e suggestioni.

SALONE DEI RESILIENTI
Editori e riviste che fanno vivere la poesia in Italia

Il Salone dei Resilienti nasce nel 2018 da un’idea di Claudio Pozzani, che voleva creare all’interno del Festival uno spazio dedicato alle realtà che pubblicano e divulgano poesia in Italia, spesso con sacrifici economici e poche occasioni di visibilità e di fare rete.
Dopo il buon riscontro della prima edizione, il Salone dei Resilienti giunge quindi alla sua seconda edizione, con decine di adesioni e presentazioni editoriali.
Gli spazi espositivi sono concessi gratuitamente dal Festival Internazionale di Poesia di Genova “Parole spalancate” proprio per venire incontro alle esigenze degli editori e delle riviste. Ogni espositore ha diritto almeno a una presentazione.

Quest’anno il Salone dei Resilienti avrà luogo sabato 8 e domenica 9 giugno, dalle 15 alle 20.30, con stand aperti anche domenica mattina dalle 11.

 

2° SALONE DEI RESILIENTI – PROGRAMMA DELLE PRESENTAZIONI

SABATO 8 GIUGNO
PALAZZO DUCALE – Sala Spazio Aperto

h. 16.00 PERSEPHONE EDIZIONI Presentazione dei libri: Lo specchio del mare di Giovanna Olivari e Storie da un piccolo cuore di roccia di Danilo Alessi

h. 16.30 EDIZIONI ENSEMBLE presenta Contrabbando di upupe di Ewa Chrusciel

h. 17.00 MILLE GRU EDIZIONI Tania Haberland presenta Water Flame, Fiamma D’acqua

h. 17.30 DI FELICE EDIZIONI presenta l’antologia Lunario di desideri a cura di Vincenzo Guarracino Intervengono gli autori

h. 18.00 GRUPPO GENOVA ESPERANTO KLUB Lettura in esperanto della poetessa e scrittrice Anna Maria Dall’Olio

h. 18.30 INTERNO POESIA Massimo Morasso presenta American dreams Interviene Daniela Bisagno

h. 19.00 CARTESENSIBILI presenta Nei tempi bui Intervento di Paolo Gera

h. 19.30 CASA EDITRICE L’ARCOLAIO presenta la collana Phi diretta da Gianluca d’Andrea e Diego Conticello. Interviene Luciano Neri, autore del libro Discorso a due

h. 20.00 EDITRICE ZONA Alberto Nocerino presenta Trenità

h. 20.30 EUROPA EDIZIONI Federico Bagnasco presenta Idiofonie


DOMENICA 9 GIUGNO
PALAZZO DUCALE – Sala Spazio Aperto

h. 15.30 “ZONA Poesia”, con gli interventi di Karoline Borelli e il suo libro Sogno lucido, Alessandro Pola con Cosa ancora non siamo, Luca Valerio e il suo Mater paterque, Dario Meneghetti con Poesie SLAtenti, letto da Guido Caserza

h. 16.00 RIVISTA IL SEGNALE presenta il N. 112. Letture e conversazione

h. 16.30 GENOVA. I LUOGHI DI EUGENIO MONTALE. Presentazione del libro e percorso poetico. A cura di Alberto Nocerino. Interviene Simona Morando

h. 17.00 GIULIANO LADOLFI EDITORE presenta La fucina della poesia: incontro con gli autori

h. 17.30 CONTATTI EDIZIONI presenta Il campo di nessuno di Luigi Cannone, collana Rubedo. Intervento critico di Massimo Morasso
Barbara Garassino e Massimo Morasso parlano del neonato progetto editoriale dell’Associazione culturale Contatti

dalle h. 18.30 alle h. 19.15 POETHREESOME Presentazione progetto. Tre poeti si traducono tra loro. Partecipano Prisca Agustoni, Marina Skalova e Giovanna Cadonau. A cura di Nausikaa Angelotti In collaborazione con Pro Helvetia

dalle h. 19.15 alle h. 20.30 Presentazione Tutte le poesie di 1946-2011 di Elio Pagliarani (Il Saggiatore) e Margutta 70 di Cetta Petrollo (Editrice Zona) A cura di Cetta Petrollo. Intervengono Andrea Cortellessa, Marco Berisso e Paolo Zublena



IL GIARDINO DEL PENSIERO

Un progetto di Beth Vermeer con Alfredo Romano

 

DOMENICA 2 GIUGNO
h. 15.00 PARCO VILLA DUCHESSA DI GALLIERA
CAPITOLO 1 – Dedicato a Eugenio Montale
Osservazioni del Sole offerte dall’Osservatorio Astronomico di Genova Coreografia di Danza di Vincenzo Abascià, Associazione di Danza Abart, con la ballerina Carlotta Lazzari.

h. 18.00 LUNGOMARE DI PEGLI
CAPITOLO 2 – Dedicato a Giorgio Calabrese
Interventi musicali.

 

LUNEDI 3 GIUGNO
h. 18.00 PALAZZO ROSSO (Via Garibaldi)
CAPITOLO 3 – Dedicato a Giorgio Caproni
Reading poetico e intervento musicale.

 

MARTEDI 4 GIUGNO
h. 12.00 – PALAZZO DUCALE
CAPITOLO 4 – Dedicato a Edoardo Sanguineti
Reading poetico e coreografia di danza di Vincenzo Abascià, Associazione di Danza Abart, con la ballerina Carlotta Lazzari.

h. 17.00 – VILLETTA DINEGRO (Piazza Corvetto)
CAPITOLO 5 – Dedicato a Riccardo Mannerini
Reading poetico

 

MERCOLEDI 5 GIUGNO
h. 15.00 – PIAZZA DEI MICONE (Sestri Ponente)
CAPITOLO 6 – Dedicato a Dino Campana
Osservazioni del Sole offerte dall’Osservatorio Astronomico di Genova.
Reading poetico

 

GIOVEDI 6 GIUGNO
h. 15.00 – PARCHI DI NERVI (Vasca delle Ninfee)
CAPITOLO 7 Dedicato a Ceccardo Roccatagliata Ceccardi
Osservazioni del Sole offerte dall’Osservatorio Astronomico di Genova.
Reading poetico e intervento musicale

 

VENERDI 7 GIUGNO
dalle ore 16.00 alle ore 20.00 – PALAZZO DUCALE
Alla ricerca della parola smarrita
Interazione premiata con il pubblico per trovare la parola mancante nella poesia installata a Palazzo Ducale

 

SABATO 8 GIUGNO
h. 11.00 – MUSEO SANT’AGOSTINO (Piazza Sarzano)
CAPITOLO 9 – Dedicato alla poeta Camilla Paul-Stengel
La poeta ha donato alcuni dipinti di suo marito Karl Stengel al Museo di Sant’Agostino di Genova
Reading poetico con intervento musicale

 

Con il progetto Poeti dentro, il Festival Internazionale di Poesia di Genova vuole aprire altri spazi di espressione e di creatività, dando voce a chi vive una condizione di limitazione della propria libertà. In collaborazione con il Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria (Liguria, Piemonte e Toscana), le direzioni dei penitenziari delle regioni coinvolte e la Biblioteca Berio, abbiamo avviato nel 2007 questo progetto che si articola in diverse attività ed eventi. Oltre al concorso di poesia e racconti brevi riservato ai detenuti, Poeti dentro prevede ogni anno un’attività di laboratorio con i poeti italiani e internazionali ospiti del Festival.

Il primo Bloomsday, cioè l’azione dell’Ulisse di James Joyce, si colloca a Dublino il 16 giugno 1904.

Oltre un secolo dopo quella data fatale (“Qualcuno ricorderà mai questo giorno?” si chiede un personaggio), ogni anno ripercorriamo e ricreiamo nel centro storico di Genova gli itinerari di Ulisse-Leopold Bloom, Telemaco-Stephen Dedalus e Penelope-Molly Bloom (che non si muove da casa ma vi riceve il focoso e volgare amante Blazes Boylan).

Dal 2006 ogni anno decine di lettori volontari (attori, professionisti, poeti, semplici appassionati) rivelano aspetti vecchi e nuovi dell’Ulisse attraverso il piacere di leggere e ascoltare questa storia così ben individuata nel tempo e nello spazio e così archetipica.

Per questo Genova vale Dublino, e in compagnia dei nostri eroi immortali anche quest’anno lettori e ascoltatori andranno alla scoperta di scorci e luoghi anche inediti della città, dalla locanda al cimitero, dall’osteria alla biblioteca al giornale. La vita del formicaio continua lungo decenni e secoli e alla fine Molly Bloom ce lo ricorda stanca ma appagata: “Il sole sorge per te”.

PERCORSI POETICI

I Percorsi Poetici, curati da Alberto Nocerino, nascono nel 1995 e offrono al pubblico del Festival Internazionale di Poesia un modo originale per conoscere Genova, attraverso le parole e la poesia degli scrittori, dei personaggi che vi hanno vissuto e soggiornato. Scoprire una città attraverso i suoi luoghi letterari è un gioco dell’immaginario ma anche un modo concreto per affrontare il tema inesauribile del rapporto fra letteratura e realtà, lo spazio – fisico, toponomastico, utopico – a cui la scrittura rinvia.


PERCORSI POETICI 2019:

DOMENICA 2 GIUGNO – Festa della Repubblica
h. 9.30 Parcheggio dell’impianto sportivo Sciorba (Via Gelasio Adamoli)
SCRIVILO AI FIORI
Passeggiata autobiografica
L’autrice Luana Valle farà da guida e si racconterà, sul ‘suo’ sentiero tra i narcisi del monte Antola. Si andrà in auto dalla Sciorba alla Casa del Romano, poi si procederà a piedi. Rientro previsto per il tardo pomeriggio.
Iniziativa a pagamento, con prenotazione obbligatoria (min. 10 partecipanti, max. 20)
Info e prenotazioni: cell. 340 2299104. E-mail : genova.voci@gmail.com

 

6 GIUGNO
h 10.30 Cimitero Monumentale di Staglieno
PERCORSO POETICO “Genius loci”
Condotto da Alberto Nocerino e Paolo Paolini
Un itinerario dedicato ai poeti e alla Poesia, al suo mistero e alla sua bellezza, da un imberbe “poeta” Mazzini a Edoardo Sanguineti, passando per Ceccardi, De Andrè, Pivano e… molti altri!

 

DOMENICA 9 GIUGNO
h. 16.30 Palazzo Ducale (Salone dei Resilienti)
Eugenio Montale. Percorso poetico genovese (Zona, Genova 2019) di A. Nocerino.
Presentazione a cura di Simona Morando (Università di Genova).
A seguire, il Percorso Poetico condotto dall’Autore da Palazzo Ducale a Corso Dogali.
Con Montale recitato a memoria da Luca Bertoncini.

 

SABATO 15 GIUGNO
h. 10.00 Spianata di Castelletto (da ascensore)
PERCORSO POETICO “Viaggiatori, poeti e scrittori per Genova: da Strabone a Paul Valéry”
Conducono Alberto Nocerino e Antonio Carletti.
Classico itinerario da Castelletto a Palazzo Ducale, attraverso il Centro Storico, con visita alla “Casa Valéry” di Maria Enrica Crosio, in Salita San Francesco.

 

LUNEDI 24 GIUGNO – Festa di S. Giovanni Battista
h. 9.30 Stazione Genova Manin  Ferrovia Genova-Casella
SCRÌVILO SUI MULI
Passeggiata autobiografica
Si scende dal treno a Torrazza e si procede a piedi sino a Ciaè. Ritorno in treno da Sant’Olcese (Tullo). Gli autori Alberto Nocerino ed Elena Serrati con i suoi muli ci accompagneranno sui sentieri della Val Polcevera, tra letture e racconti personali: con particolare attenzione all’antica storia del trasporto someggiato.
Iniziativa a pagamento, con prenotazione obbligatoria (min. 10 partecipanti, max. 20)
Info e prenotazioni: cell. 338 187 4866 – 340 2299104. E-mail : genova.voci@gmail.com
A cura di Alberto Folli (Azione Counseling) in collaborazione con Elena Serrati (Ass. Mbam’baye) e Alberto Nocerino (Ass. Genova Voci)

 

Lungo itinerari guidati e spettacolarizzati con letture di poesie e racconti di aneddoti e vicende storiche, i Percorsi Poetici rivelano una Genova nascosta e misteriosa, una città che da sempre è fonte di ispirazione per autori di tutto il mondo.

POEVISIONI

Esplora il rapporto fra poesia e cinema e ha presentato film e documentari dei più grandi registi dell’area Mediterraneo ed europei. Poevisioni, che nel corso degli anni ha visto la presenza, fra gli altri, di Pippo Delbono, Amos Gitai, Peter Greenway e Gianni Amelio, è a cura di Maurizio Fantoni Minnella e dell’Associazione FreeZone.

 

POEVISIONI 2019
Rassegna di Cinema, poesia e realtà
a cura di Maurizio Fantoni Minnella

 

LUOGHI:
Palazzo Ducale, Genova
Club Amici del Cinema, Genova Sampierdarena
Cinema Nickelodeon, Genova
Biblioteca Universitaria di Via Balbi ex-Hotel Colombia, Genova
Sala Montanari, Varese

SCHEDE DEI FILM

 

VENERDÌ 31 MAGGIO
CLUB AMICI DEL CINEMA (Via Carlo Rolando 15)
Retrospettiva Aurelio Grimaldi
h. 19.00 NEROLIO
di Aurelio Grimaldi (Italia 1996, 90’, B&N)

Altre visioni
h. 21.00 STYX
di Wolfgang Fischer (Germania/Austria 2018, 94’)

 

SABATO 1 GIUGNO
CLUB AMICI DEL CINEMA (Via Carlo Rolando 15)

Altre Visioni
h.15.30 IN GUERRA
di Stéphane Brizé (Francia 2018, 105’)

Retrospettiva su Aurelio Grimaldi
h. 19:00 ROSA FUNZECA
di Aurelio Grimaldi (Italia 2002, 90’, B&N)

Altre Visioni
h. 21:00 STYX
di Wolfgang Fischer (Germania/Austria 2018, 94’)

 

DOMENICA 2 GIUGNO
CLUB AMICI DEL CINEMA (Via Carlo Rolando 15)

Altre Visioni
h.17:00 IN GUERRA
di Stéphane Brizé (Francia 2018, 105’)

Altre Visioni
h. 19:00 STYX
di Wolfgang Fischer (Germania/Austria 2018, 94’)

Retrospettiva su Aurelio Grimaldi
h. 21:00 UN MONDO D’AMORE
di Aurelio Grimaldi (Italia 2003, 88’, B&N/colore)

 

LUNEDÌ 3 GIUGNO
CLUB AMICI DEL CINEMA (Via Carlo Rolando 15)

Retrospettiva su Aurelio Grimaldi
h.19.00 IRIS
di Aurelio Grimaldi (Italia 2000, 76’)

Altre Visioni
h. 21.00 IN GUERRA
di Stéphane Brizé (Francia 2018, 105’)

 

MARTEDÌ 4 GIUGNO
CLUB AMICI DEL CINEMA (Via Carlo Rolando 15)

Altre Visioni
h.18.00 L’ANIMA NEL VENTRE
di Fabio Giovinazzo (Italia, 2019, 35’)

Retrospettiva su Fredo Valla
h.19.00 SONO GLI UOMINI CHE RENDONO LE TERRE VIVE E CARE
di Fredo Valla (Italia, 2011, 30’)

Retrospettiva su Fredo Valla
h. 21.00 IL VENTO FA IL SUO GIRO
di Giorgio Diritti (Italia, 2005, 110’)

 

MARTEDÌ 11 GIUGNO
PALAZZO DUCALE – Sala del Munizioniere

h. 17.00 INCONTRO CON AURELIO GRIMALDI

CINEMA NICKELODEON (Via della Consolazione)
h. 20.45 Saluti di Aurelio Grimaldi al pubblico
h. 21.15 L’EDUCAZIONE SENTIMENTALE DI EUGÉNIE
di Aurelio Grimaldi (Italia, 2005, 90’)

 

MERCOLEDÌ 12 GIUGNO
CLUB AMICI DEL CINEMA (Via Carlo Rolando 15)

Retrospettiva su Fredo Valla
h.19.00 INCONTRO CON FREDO VALLA
h.20.00 PIÙ IN ALTO DELLE NUVOLE
di Fredo Valla (Italia, 2015, 53’)
h. 21.00 NON NE PARLIAMO DI QUESTA GUERRA
di Fredo Valla (Italia 2017, 66’)


DAL 18 SETTEMBRE AL 18 OTTOBRE
BIBLIOTECA UNIVERSITARIA (Via Balbi – Ex Hotel Colombia)

Mostra Bibliografica sulla saggistica cinematografica


VARESE
GIOVEDÌ 30 MAGGIO
Sala Montanari – Varese
h. 21.00 NOSTALGIA DELLA LUCE
Documentario di Patricio Guzmán (Francia, Germania, Cile, Spagna, Usa, 2010, 90’)

GIOVEDÌ 6 GIUGNO
Sala Montanari – Varese
h. 21.00 HUMANO
Documentario di Alan Stivelman (Argentina 2013, 87’)

Versopolis è una piattaforma europea di poesia formata da 14 Festival di Poesia che crea nuove opportunità per i poeti europei emergenti ed è supportata dal programma Europa creativa della Commissione europea. Il Festival Internazionale di Poesia di Genova è il referente italiano della piattaforma.

Ogni anno, PAROLE SPALANCATE ospita il Festival Voix Vives de la Mediterranée di Sète per rinnovare e rinsaldare il profondo legame poetico musicale che unisce il capoluogo ligure e la città francese, oltre che le due manifestazioni, che collaborano da oltre 15 anni.

Probabilmente le due città hanno nel loro DNA la parola poetica, vista la loro tradizione e visto anche che ospitano i due Festival di poesia più importanti dei rispettivi Paesi, l’Italia e la Francia.

Il legame che unisce Genova e Sète, oltre ai loro simbolici fari e il Mediterraneo, può essere riassunto in due personaggi: Paul Valéry e Georges Brassens.

Il primo, nato a Sète da mamma genovese, visse una crisi esistenziale durante un soggiorno dagli zii Cabella in Salita S. Francesco, la celebre “Nuit de Gênes“. Nella notte tra il 4 e il 5 ottobre 1892 decise di abbandonare la scrittura poetica e di ripudiare gli idoli della letteratura, dell’amore e dell’imprecisione per consacrare l’essenza della sua vita a ciò che indicò come la via dello spirito. Per oltre 20 anni non scrisse più poesia, dedicandosi invece alla redazione dei geniali “Cahiers“, sorta di zibaldone tra musica, matematica, critica letteraria, filosofia.

Da una Genova che rappresenta una pietra miliare della vita di un “setois”, le cose si invertono nel caso di Brassens, che influenzò fortemente il cantore dei caruggi per eccellenza, ossia Fabrizio De Andrè. Il giovane Faber rimase colpito dai dischi di Brassens che il padre Giuseppe gli portò dalla Francia al punto da cambiare drasticamente il suo stile e traducendo in seguito vari brani in italiano di colui che poi chiamerà “il mio Maestro” fra tutti “Il Gorilla” e “Nell’acqua della chiara fontana“, che furono tra i suoi primi successi.

Negli eventi di Voix Vives a Genova c’è sempre un’attenzione particolare ai poeti dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, che danno vita a letture, dibattiti e performance.

MOSTRE ED EVENTI

LA POESIA MUTA
Spazio46
1 – 16 giugno –  orario: 16.00 – 19.00
Artisti: Virginia Cafiero, Mario Cicalese, Vittorio Ivaldi, Rita Malaguti, Lucia Pasini, Marco Ponte, Alessandra Vinotto, Mariana Wasser
EVENTO: 7 GIUGNO ORE 18.30

 

SCENE DA UN GRIDO
Sala Spazio Aperto
7 – 16 giugno – orario: 16.00 – 19.00
Mostra fotografica di Viviana Nicodemo
A cura di Virginia Monteverde
INAUGURAZIONE: 7 GIUGNO ORE 19.30

 

THE SOUND STRIP POEM
Prisma studio (Vico dei Ragazzi 14r)
7 – 15 giugno – orario: 16.00 – 19.00 (esclusi lunedì e domenica)
Poesia visiva milanese
Artisti: Alberto Balzano, Francesco Correggia, Cristina Ruffoni
A cura di Eleonora Chiesa – Prisma Studio
EVENTO: 7 GIUGNO ORE 18.00

 

 

POESIE GELATE

Continua la collaborazione del Festival con la gelateria Profumo di Rosa, per abbinare i Paesi di provenienza dei poeti ospiti ad altrettante creazioni esclusive di Rosa Pinasco, geniale artigiana di gelati.
Profumo di rosa propone gelato artigianale di produzione propria, ottenuto da materie prime selezionate.
La base, di latte e panna fresche viene pastorizzata per poi riposare 12h prima di essere mantecata.
La gelateria propone inoltre una vasta linea di gusti senza latte ne derivati tra cui il cioccolato fondente.
Per l’occasione verranno proposte ricette inedite tutte da scoprire, alcoliche e analcoliche, per golosi di tutte le età.

POESIE GELATE 2019:

7/6 Norvegia: skillingboller

7/6 Stati Uniti: Cotton candy

8/6 Svizzera: Cioccolatte

8/6 Costa Rica: Cajeta de coco

8/6 Scozia: Short bread

10/6 Canada: Maple syrup

10/6 Islanda: Skyr

10/6 Libano: Kashta

11/6 Repubblica Dominicana: Rhum

11/6 Moldavia: Peltja

12/6 Polonia: Szarlotka

12/6 Spagna: Sangria

12/6 Omaggio a Walt Withman: gusto “foglie d erba”

13/6 Australia: Milo

13/6 Inghilterra: Scones

13/6 Giornata dell’Ozio: “Otium” con yogurt greco e mandorle e miele

TRa pochi giorni saranno svelati i gusti di quest’anno