elettrivista Archivi - Pagina 5 di 6 - Parole Spalancate
Attivo dal 1995, il Festival Internazionale di Poesia di Genova “Parole Spalancate” è la più grande e longeva manifestazione italiana di poesia
Festival, poesia, Genova
92
archive,paged,category,category-blog-parole-spalancate,category-92,paged-5,category-paged-5,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

elettrivista

UNA PICCOLA CARRIOLA ROSSA Rubrica di Rosalba Troiano* DI TOPI E SCOPI nonché di gatti immensi e di assonnate lepri In Una piccola carriola rossa vorrei mettere poesie destinate a bambini e ragazzi, con una scelta tra poesie classiche e contemporanee, e tra autori che hanno scritto o scrivono abitualmente per giovanissimi e altri che lo fanno solo quando capita. Ci metterò anche libri vecchi...

IL BLOG IN UN CLIC EDITORIALI - Nasce elettRivista Virginia Monteverde L'ARTE DEL TERZO MILLENNIO - L'arte senza confini - La rinascita parte dai giovani - Davide Coltro, le nuove frontiere - Ennio Bianco, NFT Stefano Rissetto PRIMA DEL CALCIO DI RIGORE Malinconia e mistero dello sport - Dove solo il primo prende in premio una pietra - L'estate di Paolo Rossi - Il volo infinito del rondone. Alviero Chiorri Valentina Colonna AFFIORAMENTI Tracce di poesia contemporanea -...

L'ORLO DEL FASTIDIO Rubrica di Claudio Pozzani* LA MASSA CRASSA La cultura per le masse è un'idiozia la fila coi panini davanti ai musei mi fa malinconia (Giorgio Gaber, La razza in estinzione, 2001) Quando finirà la pandemia finalmente si potrà tornare nei musei, nei siti archeologici. Ma ricordiamoci com'era prima: la bellezza, la magia e l'unicità di questi luoghi non sono gli elementi principali: la cosa...

L'ARTE DEL TERZO MILLENNIO Rubrica Di Virginia Monteverde* [caption id="attachment_1706" align="alignleft" width="1024"] Federico Bonelli - EPQ# C - protoquadro - 2020[/caption] L'ARTE SENZA CONFINI “raggiunto un alto livello di competenza tecnica, la scienza e l’arte tendono a fondersi nell’estetica, nella plasticità e nella forma”. Albert Einstein Da sempre scienza e tecnologia hanno avuto un ruolo importante nello sviluppo dell’attività artistica, ma mai come oggi la...

PRIMA DEL CALCIO DI RIGORE. Malinconia e mistero dello sport Rubrica di Stefano Rissetto* DOVE SOLO IL PRIMO PRENDE IN PREMIO UNA PIETRA Uno solo vince, uno solo è secondo ed è peggio che arrivare ultimo oppure scendere prima a terra, o ancora non essere nemmeno partito. Il vincitore è il primo, il secondo è il primo dei battuti, a separarli spesso un niente, quasi...

AFFIORAMENTI. TRACCE DI POESIA CONTEMPORANEA Rubrica a cura di Valentina Colonna*   Vanni Schiavoni è nato a Manduria nel 1977, vive a Bologna. Ha pubblicato le raccolte poetiche: Nocte (L’Autore Libri, 1996); Il balcone sospeso (Lisi, 1998); Di umido e di giorni (LietoColle, 2004); Salentitudine (LietoColle, 2006); Guscio di noce (LietoColle, 2012). Ha curato l’antologia poetica Rosso, tra erotismo e santità (LietoColle, 2010). Ha inoltre pubblicato i romanzi: Come gli elefanti in Indonesia (LiberArs, 2001) e Mavi (Emersioni, 2019)....

FRAMMENTI DI UN DISCORSO MUSICALE Rubrica di Giordano Sangiorgi* E’ IL MEDIA CHE FA LA MUSICA BRUTTA, OGGI. Oggi fare musica è veramente per fortuna alla portata di tutti, e’ il bello della democrazia si direbbe, basta poco più di un PC per poter comporre e creare musica originale. Questo è sicuramente un vantaggio e sta portando alla luce realtà musicali eccezionali che sono...

ZAG ZIG. Vagheggiamenti vagamente svagati Rubrica di Stefano Bigazzi* Qualche giorno fa quasi centoduenne (fra un mese) se n’è andato Lawrence Ferlinghetti. Una bella testa. Finì in prigione per aver pubblicato un lavoro, “Urlo”, ritenuto osceno, di Allen Ginsberg. Ecco: Allen Ginsberg. A Genova, 1979. Legge in piazza Baracca, a Sestri Ponente, poi è all’Alcione (fresca nuova sede del Teatro della Tosse). Un...

CLASSICI CONTEMPORANEI Una rubrica di Marco Ercolani* NANNI CAGNONE Discorde (La finestra, 2015) «Dover scegliere equivale a perdere le illusioni infantili. Si deve preferire, si deve rinunciare. Rassegnazione inevitabile, ma difficile da esercitare per chi, in poesia, ricerchi il compossibile». In questo libro di prose critiche, Discorde (La finestra, 2015) l’idea di Nanni Cagnone è l’idea, inconciliata, di una poesia che “ricerchi il compossibile”, di una...

COSE CHE INTERESSANO A ME Rubrica di Stefano Trucco* 1884 Che bello: l'occasione di parlare contemporaneamente di un argomento che conosco molto bene, la storia americana, insieme a uno che conosco così così, la poesia. L'elezione presidenziale americana del 1884 fu molto combattuta: ma a quei tempi praticamente tutte le elezioni erano combattute fino all'ultimo voto e con una partecipazione popolare massiccia. Il candidato repubblicano,...

POLIPOESIA E DINTORNI Rubrica a cura di Enzo Minarelli* PER I PRIMI NOVANTA DI BIANCA Bianca è Bianca Menna, in arte Tomaso Binga. Già nella scelta di questo non de plume al maschile sta tutta la sua carica dissacratoria. La prima volta che l’ho conosciuta, mi colpì quel nome da finto maschio, una presa in giro con quel Binga finale, neanche bingo ma Binga...

POEVISIONI Rubrica di Maurizio Fantoni Minnella* LE VERITA’ DEL FILM DOCUMENTARIO D’AUTORE Ritenuto una parte fondamentale dell’apparato di propaganda politica nei regimi totalitari del ventesimo secolo, il documentario visse una propria vita duratura all’interno dei cinegiornali o nei programmi di divulgazione di massa del partito unico, a Roma come a Berlino. Sebbene operassero già attivamente da alcuni anni autori come Dziga Vertov in Unione...

MEDICINA FUNZIONALE Rubrica di Fausto Bellabona* Ringrazio l’Amico Claudio Pozzani per l’opportunità di tornare almeno virtualmente a Genova grazie a questo blog del Festival internazionale di Poesia. Condividere artisticamente la gioventù con Claudio è stato un privilegio che mi ha accompagnato negli anni di formazione medica, anni per me travagliati perché ero diviso tra l’amore per l’arte e quello per la medicina...