marco ercolani Archivi - Parole Spalancate
Attivo dal 1995, il Festival Internazionale di Poesia di Genova “Parole Spalancate” è la più grande e longeva manifestazione italiana di poesia
Festival, poesia, Genova
120
archive,tag,tag-marco-ercolani,tag-120,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

marco ercolani Tag

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* GIOVANNA SICARI Poesie Empiria, 2006 Se Dio si commuove trovi un cesellatore / vede, se ce la fa a passare dalla cruna / di un ago,se ci riesce scriva i nomi / con inchiostro speciale / e poi incida, incida, incida!». L’invito di Giovanna Sicari è una perentoria invettiva:qualsiasi miracolo a cui la poesia presti voce deve essere inciso tre...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* DARIA MENICANTI Il concerto del grillo. L’opera poetica completa con tutte le poesie inedite Mimesis, 2021 Sorprende, nella poesia di Daria Menicanti, il suo nascere, già adulta, nei modi colloquiali e sentenziosi di un Kavafis o di un Penna. La nettezza del dettaglio narrativo e la complessità con cui questo dettaglio viene lavorato, è quasi “inciso” dal lavorìo sotterraneo delle...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* REMO PAGNANELLI Quasi un consuntivo. Poesie 1975-1987 Donzelli, 2017 «Mai stato un giorno senza paura, senza la luminosa paura di essere dimenticati. Perciò ora che all’alba me ne rimango nell’attesa, sapendo già che tutto è scontato. […] Così si vuole che il mio genio fosse incompreso perché la ragione è chiara e lo vedono tutti che non andavo d’accordo con la Storia e così il mio biografo si lamenta della mancanza...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* ANNA CASCELLA LUCIANI Tutte le poesie 1973 - 2009 Gaffi,2011 «La vera letteratura lascia cadere sul mondo una lama di luce sghemba e tagliente» scrive Roberto Calasso. E questa luce sghemba, in Anna Cascella Luciani, non è un arrovellarsi metafisico: è un inno imperituro, scanzonato, ironico, all’amore, alla giovinezza, alla vita, alle sensazioni. Il suo è un canzoniere d’amore perfettamente...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* MARCO AMENDOLARA La passione prima del gelo. Poesie 1985-2008 La Vita Felice, 2016 Con un ghigno soave o sinistro / i cadaveri precipitano nel vortice / indicando in lingua sconosciuta / ai vivi la terra destinata […]. Era tutto orto, lo spazio / che ti abitava: / le radici, le piante, le acque / che sgorgavano piano e formavano /...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* LORENZO PITTALUGA Sono la foce e la sorgente Italic Pequod, 2015   Se è vero che la malattia psichica determina spesso una sensibilità particolare, come se non ci fosse più lo schermo della pelle a riparare i confini indefiniti dell’anima dalla percezione esterna del mondo e a proteggerla dall’invasione interna dei fantasmi, di questa sensibilità Lorenzo Pittaluga (1967-1995) si fa...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* LUCETTA FRISA Nell’intimo del mondo. Antologia poetica 1970-2015 puntoacapo editore, 2016   Nell’intimo del mondo è un titolo che non fa sconti, nella poetica di Lucetta Frisa, e mette in gioco, a carte scoperte, il senso di un percorso poetico che nei ritmi del dire ha trovato una sua strada: quella, in sostanza, di non seguire nessuna strada se...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* MAURO MACARIO Le trame del disincanto. Tutte le poesie 1990-2017 (puntoacapo edizioni, 2017) Le trame del disincanto raccoglie l’opera omnia di Mauro Macario (Il destino di essere altrove, Silenzio a occidente, La screanza, Metà di niente). Ma un libro che ha la seria ambizione di essere definitivo nella carriera di un poeta può anche felicemente fallire il suo scopo ed...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* ALESSANDRO RICCI Tutte le poesie (Europa Edizioni, 2019 «Si può rimetterci anche la pelle. Ma cominciarono. Sull’incisione greca dell’anima, sulle divinità rimaste». L’avventura poetica di Alessandro Ricci (1943-2004) si articola in cinque raccolte: Le segnalazioni mediante i fuochi (Piovan, 1985), Indagini sul crollo (Edizioni del Leone, 1989), pubblicate in vita, a cui segue, dopo un silenzio di quindici anni, I cavalli del nemico (Il Labirinto,...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* ALESSANDRO CENI Parlare chiuso. Tutte le poesie (Puntoacapo, 2012) La nave rollò per giorni e giorni mutando perse figura sciogliendola in finissimo sale che infine cadde alla vista del mare si liberava il minerale dalla ganga la conchiglia dal suo alveo i gravi e tardi fondi notturni e marini il progetto stesso del mondo morte da un picco onde correnti circondavate le donne d’una costa disincantare altre donne lungo...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* MILO DE ANGELIS Tutte le poesie (1969-2015) (Mondadori, 2017) L’opera omnia di un poeta vivente è sempre un lavoro in corso, destinato a restare incompiuto e non risolutivo. Dopo la pubblicazione della sua opera integrale in due versioni diverse (Poesie, Mondadori, 2008; Tutte le poesie 1969-2015, ibidem 2017), Milo De Angelis ha già ultimato un libro ulteriore, Linea intera, linea...

CLASSICI CONTEMPORANEI Rubrica di Marco Ercolani* ANGELO LUMELLI Le Poesie (edizioni del Verri, 2020) Angelo Lumelli raccoglie in Le poesie (edizioni del verri, 2020) la riscrittura della sua opera poetica ri-pronunciando in un nuovo inizio la sua voce e lasciando intatti solo i titoli delle raccolte: oblivion, vocalises, seelenboulevard, bambina teoria, trattatello incostante, cosa bella cosa, la porta girevole dell’Hotel Excelsior. In sostanza, ri-comincia tutto da...

CLASSICI CONTEMPORANEI Una rubrica di Marco Ercolani* NANNI CAGNONE Discorde (La finestra, 2015) «Dover scegliere equivale a perdere le illusioni infantili. Si deve preferire, si deve rinunciare. Rassegnazione inevitabile, ma difficile da esercitare per chi, in poesia, ricerchi il compossibile». In questo libro di prose critiche, Discorde (La finestra, 2015) l’idea di Nanni Cagnone è l’idea, inconciliata, di una poesia che “ricerchi il compossibile”, di una...