Programma Eventi Parole Spalancate 2020 - Festival di Poesia
Attivo dal 1995, il Festival Internazionale di Poesia di Genova “Parole Spalancate” è la più grande e longeva manifestazione italiana di poesia
Festival, poesia, Genova
924
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-924,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Programma 2020

26° FESTIVAL INTERNAZIONALE DI POESIA DI GENOVA

Oltre 1600 poeti e artisti intervenuti nelle 25 edizioni fin qui effettuate, 120 eventi gratuiti ogni anno, un programma che copre 4 mesi, da giugno a settembre.
Un format esportato in vari Paesi tra i quali Belgio, Francia, Finlandia, Giappone, Germania… questo è molto altro è il Festival Internazionale di Poesia di Genova Parole Spalancate!!

Quest’anno Parole spalancate 2020 sarà più diffuso sul territorio genovese (e non solo…) e luuuuuuuungo! Siamo tra i primi festival a riaprire al pubblico dopo la pandemia, per ribadire che la poesia (e la cultura in genere) si piega ma non si spezza…

Il Bloomsday al 16 giugno, due giornate a palazzo Ducale (17 e 18 giugno), Percorsi Poetici speciali il 20 giugno… poi serate nelle delegazioni dal 2 all’11 luglio, anteprime nazionali in agosto e un quarta parte nuovamente a palazzo Ducale dall’1 all’8 settembre…

Ma Parole spalancate 2020 non finisce qui: dal 17 al 28 settembre ci sarà la sezione Poevisioni dedicata al rapporto tra poesia e cinema e poi a ottobre e novembre avranno luogo eventi speciali con poeti, scrittori, musicisti, artisti visivi…

I PROGRAMMI DELLE GIORNATE IN GIALLO SONO DEFINITIVI.  

 

 

ASCOLTA RADIO CVT! PREMI L’ICONA

 

 

DAL 16 AL 28 SETTEMBRE PAROLE SPALANCATE TI OFFRE POEVISIONI!! GUARDA IL PROGRAMMA

Martedi 16 giugno

BLOOMSDAY GENOVA 2020
Lettura dell’Ulisse di James Joyce nel Centro Storico dalle 9 alle 24 

Per il quindicesimo anno consecutivo il 16 giugno 2020 Genova festeggia Bloomsday, il giorno dell’Ulisse di James Joyce, con una lettura quasi integrale del romanzo dall’alba a notte fonda. Come negli anni precedenti, ogni episodio è affidato a un gruppo di volontari ed è letto in un luogo attinente alla vicenda rappresentata (casa, strada, pub, cimitero, biblioteca, giornale, ristorante…). Tuttavia in questo 2020 di pandemia le letture saranno registrate e messe in rete nel corso della giornata all’ora deputata nella Pagina Facebook Parole spalancate. Gli spettatori avranno dunque a disposizione diciotto letture dalle 9 a mezzanotte e potranno seguire le peregrinazioni di Leopold Bloom e Stephen Dedalus in tempo reale. Invece di passeggiare per Genova con gli eroi di Joyce entreranno nelle case e negli spazi scelti di volta in volta dagli entusiasti lettori, che per il quindicesimo anno li immergeranno e faranno innamorare del libro più esilarante del Novecento.

A cura di
Massimo Bacigalupo  e Genova Voci (Alberto Nocerino)

Traduzioni utilizzate: Giulio de Angelis (Mondadori); Enrico Terrinoni (Newton Compton); Gianni Celati (Einaudi), Mario Biondi (La Nave di Teseo)

Con il patrocinio di
Dipartimento di Lingue e Culture Moderne – Università degli Studi di Genova
The James Joyce Italian Foundation

“L’aria all’esterno è pregna di pluviosa e rorida nebbia, celestiale essenza di vita, lucente sulla pietra di Dublino sotto il coelum chiarostellato. L’aria di Dio, l’aria del Padre Universale, l’aria scintillante circumambiente, cedevole. Aspirala in te profondamente.” (Ulisse-L’ospedale)

“The air without is impregnated with raindew moisture, life essence celestial, glistening on Dublin stone there under starshiny coelum. God’s air, the Allfather’s air, scintillant circumambient cessile air. Breathe it deep into thee.” (Ulysses-Oxen of the Sun)

15° BLOOMSDAY – 16 giugno 2020
PROGRAMMA DELLA MESSA IN ONDA          versione stampabile

TELEMACHIA-PARTE I

1
h. 9.00
LA TORRE Telemaco
Gli studenti Stephen Dedalus, Buck Mulligan e l’inglese Haines si alzano e fanno colazione.
Letture: Associazione Genovavoci, Roberto Dedenaro

2
h.10.00
LA SCUOLA Nestore
Stephen Dedalus fa lezione in una scuola e parla al Preside Deasy.
Letture: Ernesto Ascheri, Gabriella Caporlingua, Gabriele Ferracci, Andrea Iero, Elena Palombo, Elena Paradiso, Grace Sampson

3
h. 11.00
LA SPIAGGIA Proteo
Stephen passeggia sulla battigia.
Letture: Costanza Costa, Nicola Costa, Ina Fantoni

ODISSEA-PARTE II

4
h.9.00
LA COLAZIONE Calipso
Leopold Bloom, agente pubblicitario, prepara la colazione per sé e la moglie Molly, cantante nata a Gibilterra.
Letture: Antonio Vivaldi

5
h.10.00
IL BAGNO Lotofagi
Bloom passeggia per Dublino, riceve una lettera erotica, sosta in una chiesa, passa in farmacia, va ai bagni pubblici.
Letture: Riccardo David e Pierguido Quartero

6
h.11.00
IL FUNERALE Ade
Bloom, Simon Dedalus (padre di Stephen), Martin Cunningham e Jack Power seguono il funerale di Patrick Dignam.
Letture: Luca Callegari, Daniela Penzavalle, Alessandro Scudieri, Cristina Tabacchi

7
h.12.00
IL GIORNALE Eolo
Bloom visita il giornale “Freeman” per piazzare un annuncio.
Letture: Gruppo di lettura Teatro della Tosse:
Pietro Fabbri, Tiziana Albertini, Fiorenza Bonicco, Paolo Farina, Marina Guidoni, Antonia Marasia, Carlo Marcantoni Taddei, Roberta Marino, Chiara Niccoli, Mariella Ortica. Paolo Asta e Gisella De Nicolò (la voce degli strilloni)

8
h.13.00
IL PRANZO Lestrigoni
Bloom dopo aver vagabondato pranza nel pub di Davy Byrne.
Letture: L’Atelier Gruppo Teatrale

9
h.14.00
LA BIBLIOTECA Scilla e Cariddi
Stephen discute dell’Amleto alla Biblioteca Nazionale, incrocia Bloom.
Letture: Franco Arato

10
h.15.00
LE STRADE Le rocce vaganti
Il gesuita Padre Conmee e il corteo del Vicerè attraversano Dublino.
Letture: Gli esploratori della scrittura

11
h.16.00
LA MESCITA Le sirene
Le due bariste dell’Ormond Hotel civettano con gli avventori e Bloom, mentre Molly Bloom tradisce il marito con Blazes Boylan.
Letture: Marialuisa Carlini, Giovanna Bianchi, Giorgio Oddone

12
h.17.00
L’OSTERIA Il ciclope
In una birreria, Bloom sfugge all’attacco verbale e fisico del “Cittadino”, nazionalista feroce, e del suo cagnaccio.
Letture: L’Agave Centro di Cultura Chiavari

13
h.18.00
LE ROCCE Nausicaa
Sulla spiaggia di Sandymount la giovane Gerty McDowell si invaghisce di uno straniero misterioso (Bloom) che la osserva da lontano.
Letture: Barbara Garassino e Claudio Pozzani

14
h.19.00
L’OSPEDALE Le mandrie del sole
Mina Purefoy ha un parto difficile mentre gli studenti di medicina e Stephen Dedalus schiamazzano e Bloom passa a chiedere notizie della partoriente.
Letture: GenovaVoci, Alberto Nocerino, Rosa Elisa Giangoia

15
h. 20.00
IL BORDELLO Circe
Stephen, ubriaco, visita la casa di Bella Cohen, accompagnato paternamente da Bloom.
Letture: GenovaVoci, Carlo M. Marenco

NOSTOS-PARTE III

16
h.21.00
IL RIFUGIO Eumeo
Stephen e Bloom sostano nel riparo dei vetturali dove incontrano un lupo di mare.
Letture: Associazione GenovApiedi

17
h.22.00
LA CASA Itaca
Bloom torna a casa e chiacchiera con Stephen, che poi prosegue per destinazione ignota.
Letture: Sara Bini, Francesca Bonifacini, Claudio Cattaneo, Barbara Frizzale, Mauro Ermanno Giovanardi, Roberto Grossi, Rosanna Tosciano Testa, William Wall

18
h.23.00
IL LETTO Penelope
Molly Bloom fantastica nel dormiveglia sulla sua vita e i suoi amori.
Letture: Dryas Teatro Natura (Simona Generali, Lara Panicucci), Liz Kirwan, Caterina Bargioni, Antonella Cecilia Fiori

Mercoledì 17 giugno

CORTILE MAGGIORE DI PALAZZO DUCALE

h. 21.00  ANTEPRIMA NAZIONALE!
MAQROLL
Concerto poetico di FEDERICO SIRIANNI
alla viola Raffaele Rebaudengo

Il cantautore genovese propone un’anticipazione del suo prossimo lavoro dedicato al personaggio creato da Alvaro Mutis, che partecipò a Parole spalancate nel 1997.

 

h.21.30  STORIE DI UOMINI E VINI – Io sono il mio lavoro

Spettacolo teatrale di e con PINO PETRUZZELLI
Produzione Teatro Ipotesi

Un grande affresco della storia d’Italia, visto attraverso gli occhi di chi lavora la terra per farne buon vino. Uno spettacolo che ha riempito i teatri di tutta Italia.

 

 

L’evento si svolgerà in ottemperanza alla normativa in vigore in materia di sicurezza sanitaria e contenimento della diffusione dell’epidemia di COVID19.
Si consiglia di venire muniti di mascherina e in anticipo sull’orario di inizio.
INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI

Giovedì 18 giugno

CORTILE MAGGIORE DI PALAZZO DUCALE

h. 18.30   ANTEPRIMA NAZIONALE!
IL CIELO E’ DI TUTTI
                Filastrocche, fiabe e canzoni in occasione del centenario di Gianni Rodari

Voci recitanti e canto Patrizia Ercole e Chiara Guelfi
Musica di Virgilio Savona
Al pianoforte Andrea Basevi

Un omaggio speciale a Gianni Rodari con le sue filastrocche più conosciute, alcune fiabe e le canzoni che Virgilio Savona ha composto sui suoi testi tratte dalla raccolta La testa del chiodo e dall’Opera delle filastrocche.


h. 21.00
   READING POETICO
Con poeti italiani e stranieri dal vivo e in videoconferenza

ANTEPRIMA POEVISIONI
PROPRIETA’ PIRATA (12′)
di Maurizio Fantoni Minnella
Dedicato alla memoria di Luciano Giaccari (1934-2015), pioniere della videoarte, il film è una meditazione sull’inesorabile passare del tempo e sul riutilizzo degli spazi abbandonati per mezzo della street art: pratica in cui il concetto di proprietà è rimesso violentemente in discussione.

h. 21.30   ANTEPRIMA NAZIONALE!   – POSTI ESAURITI. DIRETTA VIA STREAMING su Pagina Facebook Parole spalancate
SAXBIRD – Storia e leggenda di Charlie Parker

Con
Stefano Guazzo (sax),
Fabio Vernizzi (pianoforte),
Riccardo Barbera (contrabbasso),
Rodolfo Cervetto (batteria)
Claudio Pozzani (ideazione e voce narrante)

L’ascesa di Charlie “Bird” Parker, dagli esordi nelle jam session a Kansas City fino al successi e gli eccessi a New York, tra biografia, aneddoti, sogni e tanta, tanta musica dal vivo.

 

L’evento si svolgerà in ottemperanza alla normativa in vigore in materia di sicurezza sanitaria e contenimento della diffusione dell’epidemia di COVID19.
Si consiglia di venire muniti di mascherina e in anticipo sull’orario di inizio.
POSTI ESAURITI.

Sabato 20 giugno

PERCORSO POETICO

h. 18.00    BIBLIOTECA UNIVERSITARIA DI GENOVA (Via Balbi – di fronte Stazione Principe)

GENOVA CANTA IL TUO CANTO – Percorso poetico di e con autori vivi e vegeti

A cura di Alberto Nocerino

Ecco un Percorso Poetico diverso dal solito, che unisce le tracce lasciate dai grandi poeti e scrittori del passato con le esperienze e i versi degli autori contemporanei. Un corteo-happening di poeti dai cancelli della Biblioteca Universitaria di Genova fino alla Stanza della Poesia di Palazzo Ducale, passando per i vicoli e le piazze del Centro Storico.
Durata prevista: 2 ore circa… fino al calare del buio… degli aperitivi… delle palpebre…
Saranno disponibili copie del libro del Percorso Poetico, pubblicato da Ed. Zona nel 2015, e scritto da Alberto Nocerino in collaborazione con Laura Calpurni.
Guarda il libro QUI 
Si raccomanda di arrivare alle 17.45.

Giovedì 2 luglio

ORE 18.30 
FONTANA DI PIAZZA DE FERRARI

LE VOCI DELLA NINFEA. DA MONET A VIAN
Omaggio a Boris Vian nel centenario della sua nascita

Installazione e progetto a cura di Elisabeth Vermeer.
Danno forma, colore e voce alla ninfea del libro di culto di Boris Vian “La Schiuma dei Giorni. L’Écume des Jours,” pubblicato nel 1947 gli artisti e poeti:
Carlo Accerboni – Silvia Bibbo – Simona Campi – Salvio Capuano – Roberto Carloni – Fabrizio Cillo – Uri De Beer – D’Iside – Antonio Di Pace – Maurizio Elettrico – Marilena Faraci – Laura Fonsa – Francesco Geronazzo – Enza Lomonaco – Daria Marchesi – Malgosia Mitka – Françoise Morin – Enzo Navarra – Gloria Pastore – Mario Pepe – Laura Peres – Farzaneh Rostami – Claire Jeanine Satin -Gian Luigi Suman – Marisa Tumicelli – Serena Vestene

Artisti e fotografi di tutto il mondo hanno realizzato opere ispirate alle ninfee, che galleggeranno sull’acqua della fontana più famosa di Genova, collegandosi idealmente al romanzo di Boris Vian “L’Ecume des jours” e alla mostra di Monet attualmente a palazzo Ducale. Scopri di più QUI
Per saperne di più: Le Voci della Ninfea
Per saperne di più: Boris Vian

 

Interventi musicali: Enrico Pagnucci (chitarra)
Live performance:  Cri Eco
Letture poetiche a cura della Stanza della Poesia
Proiezione di un video d’arte con lavori di Françoise Morin sulle tematiche del romanzo “L’Ecume des Jours” di Boris Vian

Coordinamento scientifico: Design tor Everyday Life
In collaborazione con: Comune di Genova, Osservatorio Astronomico di Genova, ArteDisegno snc, Vivaio di Piante Acquatiche “I Campi di Ninfa”, Massarosa.
Video e social network editing: Lorenzo Isacco
Rapporti con la Stampa e Pubbliche Relazioni: Calliope Bureau

Venerdì 3 luglio RINVIATO A 8 LUGLIO

 

 

 

 

 

 

 

 

 


PIAZZA SANT’EUSEBIO

ORE 21.00 RECITAL DI POESIA E MUSICA
Con Marco Ercolani, Lucetta Frisa, Francesco Macciò, Luca Valerio
Interventi musicali: Renato Uccelli e Chicco Sciaccaluga di Acustico Medio Levante per un omaggio a Cesare Pavese ed Edoardo Firpo

in collaborazione con Municipio IV Media Valbisagno

Sabato 4 luglio


VILLA DURAZZO PALLAVICINI
(via Ignazio Pallavicini 13 – Genova Pegli)

ORE 16.00   POESIA, MUSICA E DANZA 
Poeti italiani e stranieri, attori e musicisti danno vita a un percorso esclusivo in uno dei parchi più belli e misteriosi d’Italia.
Ci saranno 5 tappe in altrettanti meravigliosi scorci della Villa Durazzo Pallavicini:

Fontana/Arco di Trionfo: ore 16.30
Lago Vecchio: ore 17.00
Lago Grande (con i poeti nel Tempio di Diana, Chiosco Turco, Ponte Cinese) 17.30
Giardini di Flora ore 18.00
Terrazza Gotica: ore 18.30

Durata di ogni evento: 15/20 minuti

Con la partecipazione di Mauro Macario, Daniele Gatti, José Pulido (Venezuela), Claudio Pozzani, Barbara Garassino, Serena Vestene, Mayela BarraganAnna Mumot (Polonia),
Interventi musicali: Duo Noli-Soattin (chitarra dell’Ottocento).

Installazione artistica “Le voci della Ninfea” a cura di Beth Vermeer dedicata al Centenario di Boris Vian.
Per saperne di più: Le voci della ninfea
Per saperne di più: Boris Vian
Mappa di Villa Durazzo Pallavicini

Osservazioni del sole a cura di Enrico Giordano, direttore dell’Osservatorio Astronomico di Genova

Ingresso alla villa euro 8.
Info e prenotazioni: info@villadurazzopallavicini.it  Tel. 0108531544

 

ORE 20.00   PASSEGGIATA POETICA NEL PARCO AL CHIARO DI LUNA
La Direttrice di Villa Durazzo Pallavicini Arch. Silvana Ghigino vi accompagna alla scoperta dei segreti del parco, tra letture di poesie e suggestioni notturne
Prenotazione obbligatoria
Ingresso euro 30.
Info e prenotazioni: info@villadurazzopallavicini.it  Tel. 0108531544

Mercoledi 8 luglio

Giovedì 9 luglio


GIARDINI DI VILLA SCASSI (Via Cantore)

ORE 21.00    RECITAL POETICO E MUSICALE

Città dei Poeti – Poetry Slam a Villa Scassi – semifinale 1
Gara poetica a voto popolare a cura di Genova Slam, valida per il campionato nazionale LIPS

 

In collaborazione con Municipio II Centro Ovest

 

Venerdì 10 luglio

CHIESA DI S. G. BATTISTA – ORATORIO DEL SANTO CRISTO (Via Domenico Oliva – Genova Sestri)

ORE 20.45  RECITAL POETICO E MUSICALE

Con: Barbara Garassino, Massimo Morasso, Andrea Pesce e Claudio Pozzani

Interventi poetici in video: Yasmo (Jasmin Hafedh), Ekaterina Heider, Thomas Wallerberger, Semier Insayif (Austria). Introduce Ramona Pellegrino

Interventi musicali: Antonio Bernardo (organo) e Quartetto di sax della Filarmonica Sestrese “UnderHouse Sax Quartet”Bianca Liuzzo (soprano) Luca Ottonello (contralto) Luca Castellaro (tenore) Andrea Alinovi (baritono)

Ingresso gratuito. Parcheggio riservato agli spettatori.
Dati i posti limitati per le restrizioni Covid, è gradita la prenotazione a: contact@festivalpoesia.org
Si raccomanda di venire muniti di mascherina.

In collaborazione con il Municipio IV Medio Ponente e Centro Culturale Italo Austriaco

 

Sabato 11 luglio


PIAZZA MARTINEZ

ORE 21.00 CITTA’ DEI POETI – POETRY SLAM IN PIAZZA MARTINEZ

Gara poetica a voto popolare a cura di Genova Slam, valida per il campionato nazionale LIPS

In collaborazione con Municipio III Bassa Valbisagno

Giovedi 16 luglio

BIBLIOTECA UNIVERSITARIA DI GENOVA (via Balbi 40)

ORE 11.30  INAUGURAZIONE MOSTRA FOTOGRAFICA “PAROLE DI SABBIA”
A cura di Associazione FREE ZONE (presieduta da Maurizio Fantoni MInnella, fotografo e documentarista)

 

La mostra consiste in una serie di 50 fotografie scattate durante il viaggio nella regione dell’Adrar in Mauritania. Scopo del viaggio è la realizzazione di un documentario sulle Biblioteche del deserto nella città carovaniere di Chinguetti e Ouadane, città protette dall’Unesco, in cui nel corso dei secoli, dopo l’anno 1000, si sono create numerose biblioteche private che raccolgono antichissimi manoscritti di botanica, geografia, matematica, geometria, storia religiosa, studio del Corano, astronomia, grammatica, studio della lingua araba. La difficoltà di conservazione e l’aumento della desertificazione dei territori stanno compromettendo l’esistenza di queste biblioteche. I sindaci delle città interessate stanno promuovendo la conoscenza delle biblioteche per proteggerle e dare un’opportunità ai giovani mauritani di lavorare in un ambito culturale per difendere il loro patrimonio millenario.
Gli scatti rappresentano gli ambienti interni ed esterni alle biblioteche, le città carovaniere, i libri conservati e il lavoro dei bibliotecari.
La mostra si inserisce nel panorama delle iniziative del 26° Festival Internazionale di Poesia, nella sezione Poevisioni.
Successivamente sarà spostata alla Villa Borromeo d’Adda presso il Museo delle Esplorazioni, alla Biblioteca Nazionale di Budapest, al Museo di Geografia di Padova, al Castello di Masnago a Varese.

Il film e la mostra sono stati patrocinati dalla Biblioteca Nazionale di Budapest, l’Unesco, l’ong Terre Solidali, I Viaggi di Maurizio Levi, il Ministero della Cooperazione Internazionale, le municipalità delle città di Chinguetti e Ouadane.
In collaborazione con la Biblioteca Universitaria di Genova.

Venerdi 7 agosto

PIAZZA SAN MATTEO

ORE 21.15 COME UNA LINGUA DI FUOCO – L’invasione del Messico con le parole dei vinti

testo tratto dal Codice Fiorentino di Fray Bernardino de Sahagùn

con Andrea Nicolini (attore), Gianluca Nicolini (flauto), Fabrizio Giudice (chitarra)

Ensemble Phonodrama Genova

in collaborazione con FESTIVAL IN UNA NOTTE D’ESTATE Percorsi a cura di Lunaria Teatro

PRENOTAZIONE: info@liguriateatro.it


1517. I Conquistadores arrivano in Messico. Come un elemento estraneo, penetrando in un corpo umano sano, può infettarlo fino a ucciderlo, così gli “extraterrestri” spagnoli segnano la fine del popolo azteco. Il narratore, indigeno, descrive gli eventi, dai presagi funesti al sanguinoso giorno dell’ultima strage

Martedì 1 settembre

STANZA DELLA POESIA – PIAZZA MATTEOTTI

DALLE ORE 17.00   OSSERVAZIONI SOLARI

L’Osservatorio Astronomico di Genova propone l’osservazione del Sole in tutta sicurezza con due strumenti dedicati: uno con filtro h-alfa per l’identificazione dei fenomeni superficiali ed uno con filtro in luce bianca per l’individuazione delle macchie solari. A cura di Enrico Giordano, Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Genova

 

PALAZZO DUCALE – SALONE MAGGIOR CONSIGLIO

ORE 18.00  INCONTRO CON EMILIO ISGRO’

Il grande artista presenta il suo volume di poesie Quel che resta di Dio (edizioni Guanda).«Cancellature e versi poetici – spiega Emilio Isgrò- sono due facce della stessa medaglia. In un caso penso la parola per cancellarla, nell’altro la penso per scriverla». Un’occasione unica per ascoltare e incontrare uno dei grandi protagonisti dell’arte contemporanea.

Attenzione: a causa delle regole di distanziamento i posti sono limitati. Si consiglia di prenotare inviando una mail a contact@festivalpoesia.org specificando l’incontro al quale di desidera assistere e il numero di persone.

 

PALAZZO DUCALE – SALONE MAGGIOR CONSIGLIO
ORE 19.00   DAI CIELI DI RAFFAELLO AI CIELI DEL TERZO MILLENNIO

Quando la storia dell’arte incontra l’astrofisica.

Conferenza a due voci con Francesca Matteucci, astrofisica, (Dipartimento Fisica Università di Trieste e INAF Istituto Nazionale di Astrofisica) e Elisabeth Vermeer, architetto, (Design of the Universe, Parigi).
Voce recitante: Patrizia Battaglia (Teatro Carlo Felice, Genova).

Attenzione: a causa delle regole di distanziamento i posti sono limitati. Si consiglia di prenotare inviando una mail a contact@festivalpoesia.org specificando l’incontro al quale di desidera assistere e il numero di persone.

 

PALAZZO DUCALE – SALONE MAGGIOR CONSIGLIO
ORE 21.00 READING POETICO

a seguire    BRUNO LAUZI TRA MUSICA E POESIA

Serata dedicata al poeta e cantautore in occasione della pubblicazione del volume Ricomporre armonie – Poesie 1992-2006 (Oltre edizioni) a cura di Francesco De Nicola (Università di Genova) che condurrà l’incontro.

Interventi musicali: Maurizio Lauzi (voce, piano) con Antonio Baldassarre (chitarra)
Letture: Fabio Contu

Attenzione: a causa delle regole di distanziamento i posti sono limitati. Si consiglia di prenotare inviando una mail a contact@festivalpoesia.org specificando l’incontro al quale di desidera assistere e il numero di persone.

Mercoledì 2 settembre

PALAZZO DUCALE – SALONE DEL MAGGIOR CONSIGLIO

 

ORE 18.00 ACQUA ACQUA FUOCO

Presentazione dell’omonimo libro di Laura Accerboni edito da Einaudi.

 

ORE 19.00 LA MISTERIOSA VITA DI DANTE
Incontro a cura di Francesco De Nicola
Letture di Fabio Contu
Sebbene la Divina commedia, a settecento anni dalla sua composizione, continui ad essere letta e amata in tutto il mondo e ad essere oggetto di studi approfonditi, la vita di Dante rimane per gran parte avvolta nel mistero, ancora priva di notizie su alcuni dati biografici fondamentali (quando è nato? quando ha scritto il suo poema? dove è stato in esilio?). A questi e al altri interrogativi cerca di rispondere Francesco De Nicola nel recente libro Dante tra noi (De Ferrari Editore) nel quale tra l’altro ricostruisce l’avventuroso viaggio dantesco compiuto attraversando la Liguria nel 1306.

 

ORE 21.00 ARTAUD (movimenti, suoni, versi e soffi)
Viaggio performativo vocale e sonoro nel corpo poetico di Antonin Artaud.

con Pierpaolo Capovilla, Gianluca Bottoni e con Paki Zennaro
Antonin Artaud poeta, attore, corpo che è stato sempre nell’ “atto del trasmettere”, anche quando costretto su un letto di manicomio, era sedato e brutalizzato attraverso una serie interminabile di elettroshock. La sua, come nota la ricercatrice Samantha Marenzi, “è la rivolta di un corpo che non appena riesce, dopo tanta inattività, a muoversi, ad interagire con lo spazio, non vuole e non può più smettere”.
Da qui la necessità di questo lavoro:
Pierpaolo Capovilla con alcuni brani da SUCCUBI E SUPPLIZI e Gianluca Bottoni con altri movimenti e versi poco noti di Artaud tratti dal CI-GIT. L’accompagnamento musicale è a cura di Paki Zennaro, musicista-compositore veneziano, che ha all’attivo una consistente produzione musicale in gran parte dedicata alla danza contemporanea, in collaborazioni con René Aubry e la coreografa americana Carolyn Carlson.
Un momento del lavoro sarà dedicato alle “jeunes filles de cœur à naître” artaudiane, donne a cui il poeta si rivolgeva epistolarmente e idealmente, eleggendole custodi dei suoi umori e delle sue conoscenze.

Lo spettacolo è anche in streaming nella pagina Facebook Parole spalancate

Attenzione: a causa delle regole di distanziamento i posti sono limitati. Si consiglia di prenotare inviando una mail a contact@festivalpoesia.org specificando l’incontro al quale di desidera assistere e il numero di persone.

Giovedì 3 settembre

CORTILE PALAZZO TURSI (Via Garibaldi 9)

ORE 21.00    UN PICCOLO FLAUTO MAGICO
Parodia mozartiana da camera, scritta e arrangiata da Luigi Maio

 

Con: LUIGI MAIO – regia e Musicattore®

e LUDWIG GIESEKE ENSEMBLE:

Arianna Musso – flauto
Alice Fabbri – oboe
Lorenzo Tedone – clarinetto
Carlo Oneto – corno
Luigi Tedone – fagotto
Danilo Porfidio – violino
Antonella Santi – violino
Francesco Bagnasco – viola
Delfina Parodi – violoncello
Julyo Fortunato – contrabbasso

 

Attenzione: a causa delle regole di distanziamento i posti sono limitati. Si consiglia di prenotare inviando una mail a contact@festivalpoesia.org specificando il numero di persone.

Venerdì 4 settembre

MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE “G. DORIA” (Via Brigata liguria 9)

 

ORE 16.00 PAROLE SPALANCATE IN MYTHOS
Percorso poetico nella mostra Mythos, sulle creature fantastiche e leggendarie

 

Poesie di Franco Buffoni, Paolo Ruffilli, Valerio Magrelli, Maurizio Cucchi, Claudio Pozzani, Fabio Scotto, Barbara Garassino, Laura Pugno, Mauro Macario, Maria Grazia Calandrone, Silvia Tessitore, Alessandro Fo, Carlo Bordini, Marcello Frixione, Francesco Macciò

Alcuni fra i più noti poeti italiani hanno scritto testi relativi alle creature mitologiche che saranno recitati a fianco delle statue presenti nella mostra. Un viaggio fantastico tra immagini e parole.

 

Ingresso euro 4
Prenotazione: didatticamuseodoria@comune.genova.it


PALAZZO DUCALE – SALA LIGURIA

ORE 18.00   IL RESPIRO DELL’ARTE

Inaugurazione della mostra promossa da Art Commission e curata da Virginia Monteverde


PIAZZA MATTEOTTI  (davanti alla STANZA DELLA POESIA)

ORE 21.00    FINALE CITTA’ DEI POETI POETRY SLAM

Gara poetica a voto popolare a cura di Genova Slam, valida per il campionato nazionale LIPS (Lega Italiana Poetry Slam)
MC: Filippo Balestra e Andrea Fabiani

 

Dopo le semifinali di luglio a Villa Scassi e Piazza Martinez durante la terza parte di Parole spalancate 2020, Città dei Poeti Poetry Slam giunge al suo evento conclusivo che sancirà il vincitore che parteciperà alle finali nazionali. 

Sabato 5 settembre

PALAZZO DUCALE – SALONE DEL MAGGIOR CONSIGLIO

 

DALLE ORE 15.00
ALLE ORE 20.00         3° SALONE DEI RESILIENTI
Case editrici di poesie e riviste letterarie in mostra

Spazio espositivo dedicato al mondo della poesia (editori, riviste, blog ecc) con presentazioni di libri e reading di autori.

Guarda QUI il programma del 3° Salone dei Resilienti

 

ORE 21.00 VERSOPOLIS
La nuova poesia europea
Con Marie de Quatrebarbes (Francia) e Violeta Gil (Spagna)

Versopolis è la più grande piattaforma per la poesia, una rete di 20 festival che promuove, traduce e pubblica gli autori emergenti europei.

 

a seguire HABER LEGGE BUKOWSKI

Un reading di Alessandro Haber in occasione del centenario dello scrittore e poeta americano.

Lo spettacolo è anche in streaming nella pagina Facebook Parole spalancate

Attenzione: a causa delle regole di distanziamento i posti sono limitati. Si consiglia di prenotare inviando una mail a contact@festivalpoesia.org specificando il numero di persone.

Domenica 6 settembre

PALAZZO DUCALE – SALONE DEL MAGGIOR CONSIGLIO

 

DALLE ORE 15.00
ALLE ORE 20.00       3° SALONE DEI RESILIENTI
Case editrici di poesie e riviste letterarie in mostra

Spazio espositivo dedicato al mondo della poesia (editori, riviste, blog ecc) con presentazioni di libri e reading di autori.

Guarda QUI il programma del 3° Salone dei Resilienti

 

ORE 21.00 VERSOPOLIS
La nuova poesia europea
Con Eleni Cay (Slovacchia) e Carmen Michels (Belgio)

Versopolis è la più grande piattaforma per la poesia, una rete di 20 festival che promuove, traduce e pubblica gli autori emergenti europei.

 

a seguire: FRANKENSTEIN – I MOSTRI DI MARY SHELLEY

Regia e Drammaturgia a cura di Igor Chierici
In scena: Igor Chierici, Marzia Gallo, Stefano Bertoli.

Lo spettacolo racconta il viaggio in mare da Genova a Londra della scrittrice che all’età di 25 anni ritorna a casa dopo un lungo soggiorno in Italia che ha cambiato la sua vita, suoni gotici e illusioni sceniche immergeranno gli spettatori nel racconto avvincente di una donna pervasa dai mostri e dai fantasmi della sua esistenza.

 

Ingresso: euro 15 acquistabile su HappyTicket dal 25 agosto
Informazioni: contact@festivalpoesia.org

Martedi 8 settembre

PALAZZO DUCALE – SALONE DEL MAGGIOR CONSIGLIO

 

ORE 18.00 DELITTO NERUDA
Il poeta Premio Nobel ucciso dal golpe Pinochet

Presentazione dell’omonimo volume edito da Chiarelettere da parte dell’autore Roberto Ippolito

Ippolito ha raccolto le prove sostenibili, gli indizi e il movente della fine non naturale di Neruda, sulla scorta dell’inchiesta giudiziaria volta ad accertare l’ipotesi di omicidio, e per questo contrastata in ogni modo da nostalgici e negazionisti. Per la sua drammatica ricostruzione, l’autore si è avvalso di una vasta documentazione proveniente dalle fonti più disparate: archivi, perizie scientifiche, testimonianze, giornali cartacei e online, radio, televisioni, blog, libri

 

ORE 19.00 POESIEdiSEGNI
Prima Rassegna di Poesia nella Grafica Umoristica

Ideazione: Luciana Lanzarotti

Coordinamento grafico: Marco De Angelis

Direzione Artistica: Marco De Angelis e Luciana Lanzarotti

Presentazione e anteprima nazionale della rassegna.

Con opere di: Dino Aloi (Italia)  Doru Axinte (Romania)  Luca Bertolotti (Italia)  Niels Bo Bojesen (Danimarca)  Assunta Toti Buratti (Italia)  Luciano Caratto (Italia)  Gianni Chiostri (Italia)  Lido Contemori (Italia)  Marco De Angelis (Italia)  Hicabi Demirci (Turchia)  Anne Derenne (Francia)  Franco Donarelli (Italia)  Darko Drljevic (Montenegro)  Fadi Abou Hassan – Fadi Toon (Norvegia)  Emilio Isca (Italia)  Oleksy Kustowsky (Ucraina)  Luciana Lanzarotti (Italia)  Fabio Magnasciutti (Italia)  Silvano Mello (Brasile)  Ramses Morales (Cuba)  Marilena Nardi (Italia)  Elena Ospina (Colombia)  Andrea Pecchia (Italia) Omar Perez (Spagna)  Alessandro Prevosto (Italia)  Maria Grazia Quaranta- Gio (Italia)  Kianoush Ramezani (Francia)  Spiro Radulovic (Serbia)  Vuga Radulovic Zivkovic (Serbia)  Constantin Sunnerberg (Belgio)  Mauro Talarico (Italia)  Sergio Tessarolo (Italia)  Lamberto Tomassini (Italia)  Lucio Trojano (Italia)  Gianfranco Uber (Italia)  Izabela Kovalska Wieczorek (Polonia)  Nahid Zamani (Iran)

 

ORE 21.00 POESIA CATALANA CONTEMPORANEA

Con i videoreading di Carles Duarte, Anna Gual, Marta Pessarrodona, Susanna Rafart, Joan Margarit e Oriol Sauleda.

In collaborazione con Institut Ramon Llull.

 

a seguire:   MAQROLL, GABBIERE
Concerto di Federico Sirianni con Raffaele Rebaudengo

 

Dopo l’anticipazione dello scorso giugno, il cantautore genovese Federico Sirianni presenta il suo nuovo concept album Maqroll con un inedito spettacolo di narrazione e canzoni ispirato alle avventure del celebre gabbiere raccontate nei romanzi dello scrittore colombiano Alvaro Mutis, già ospite di Parole spalancate nel 1997.

 

Attenzione: a causa delle regole di distanziamento i posti sono limitati. Si consiglia di prenotare inviando una mail a contact@festivalpoesia.org specificando l’incontro al quale di desidera assistere e il numero di persone.

Giovedi 17 settembre

CLUB AMICI DEL CINEMA (Via C. Rolando 15)

 

Retrospettiva su Giorgio Diritti

Ore 21.00 Il vento fa il suo giro

di Giorgio Diritti, Italia, 2005, 110’

Girato interamente nelle valli occitane del Piemonte. Un ex professore decide di trasferirsi con tutta la sua famiglia in un paesino di poche anime, sulle montagne, per poter vivere secondo natura. Nella diffidenza generale, Philippe e sua moglie vivono di pastorizia, cercando di raggiungere quel difficile equilibrio con le cose del mondo e con gli anziani abitanti del posto. Il film si è rivelato un fenomeno del cinema d’autore che continua anche dopo anni il suo percorso.

Venerdi 18 settembre

BIBLIOTECA UNIVERSITARIA (Via Balbi)

 

Sguardi del reale

Ore 11.00 LIBRI DI SABBIA

di Maurizio Fantoni Minnella, Italia 2019, 90’

Il film documentario, racconta il viaggio attraverso la Mauritania per cercare le antiche biblioteche che si trovano in pericolo di distruzione. La meta del viaggio di ricerca è Chinguetti (oltre a Oulata, Ouadane e Tichitt), nel cuore della Mauritania, antica città carovaniera, Patrimonio Mondiale dell’Unesco, che a causa della desertificazione incombente, rischia di perdere il suo immenso patrimonio librario.

 

CLUB AMICI DEL CINEMA (Via C. Rolando 15)

 

Ore 18.00 Piazzàti (Minàas Fitàas)

di Giorgio Diritti, Italia, 2009, 53’

Girato nelle valli occitane, il documentario racconta di un fenomeno particolare, e cioè quello dei “piazzàti” o “mainàas fitàs”, “ragazzi affittati”: figli di poverissimi contadini che venivano affittati dalle loro famiglie per andare a lavorare da quelle più benestanti, proprietarie di terre e possedimenti, che potevano offrire un tetto e un pasto a questi bambini in cambio dello svolgimento delle mansioni domestiche. Il film alterna le interviste fatte agli stessi bambini di allora, ormai diventati anziani, con scene interpretate da piccoli attori che rievocano la dura vita dei loro antichi coetanei.

 

Sguardi del reale

Ore 19.00 Libri di sabbia

di Maurizio Fantoni Minnella, Italia 2019, 90’

 

Retrospettiva su Giorgio Diritti

Ore 21.00 Volevo nascondermi

di Giorgio Diritti, Italia, 2020, 120’

Giorgio Diritti costruisce un film non sul pittore ma sull’uomo Ligabue, un lungo percorso di riscatto alla disperata ricerca di se stesso. Una strada fatta di dolore, vergogne e nascondimenti, dove il percorso artistico diventa quasi un’appendice lungo il calvario di una vita: un’infanzia dolorosa e umiliante un’età adulta durante la quale la lotta con le proprie angosce non finirà mai. A fare da contrappunto, le immagini della campagna emiliana che danno forma a quel sogno di pace e di serenità che Ligabue insegue invano e che la regia amplifica con l’uso “olmiano” del dialetto e la prova magistrale di Elio Germano senza mai una sbavatura o un cedimento al folclore o al romanzesco

Sabato 19 settembre

CLUB AMICI DEL CINEMA (Via C. Rolando 15)

 

Retrospettiva su Giorgio Diritti

Ore 15.30 Volevo nascondermi

di Giorgio Diritti, Italia, 2020, 120’

 

Retrospettiva su David Grieco

Ore 18.30 Incontro con il regista David Grieco

La Macchinazione

di David Grieco, Italia, 2016, 115’

Convinto assertore dell’ipotesi del complotto politico che portò all’assassinio premeditato di Pier Paolo Pasolini, amico dell’autore, Grieco ricostruisce con gli strumenti della finzione narrativa (con un Massimo Ranieri d’annata nella parte del poeta), i fatti, gli incontri e le trame che portarono all’omicidio di Ostia, che fu collettivo e premeditato. Dietro l’alibi della lite tra omosessuali, si nascondono gruppi fascisti, servizi deviati, criminali comuni del suburbio romano, politici reazionari e corrotti che ormai vedono in Pasolini un nemico da eliminare. Un film corale con al centro la figura di un grande intellettuale e poeta, unico e solo protagonista in mezzo a inquietanti comparse.

 

Retrospettiva su Giorgio Diritti

Ore 21.00 Volevo nascondermi

di Giorgio Diritti, Italia, 2020, 120’

Domenica 20 settembre

CLUB AMICI DEL CINEMA (Via C. Rolando 15)

 

Retrospettiva su Giorgio Diritti

Ore 15.30 Volevo nascondermi

di Giorgio Diritti, Italia, 2020, 120’

 

Ore 18.30 Con i miei occhi

di Giorgio Diritti, Italia, 2002, 52’

Foresta amazzonica. Un missionario ha portato alla piccola comunità di un villaggio costruito in prossimità di un fiume una brutta notizia. Il ragazzo che era stato scelto perché frequentasse una scuola in cui apprendere le basi dell’agricoltura per poterle poi utilizzare a favore di tutti è scappato. È indispensabile ritrovarlo. Viene incaricato il fratello il quale parte alla volta della città e per la prima volta in vita sua lascia il villaggio e i luoghi che lo hanno visto nascere. Il documentario diviene un percorso di ricerca non tanto di una persona quanto di una società, di una nazione. La vastità del Brasile è tale da contenere in sé mondi completamente distanti e gli ‘occhi’ del protagonista trasformati in quelli della macchina da presa ne percorrono la superficie ammirati e turbati al contempo.

 

Ore 21.00 Volevo nascondermi

di Giorgio Diritti, Italia, 2020, 120’

Lunedi 21 settembre

CLUB AMICI DEL CINEMA (Via C. Rolando 15)

 

Retrospettiva su Giorgio Diritti

Ore 21.00 L’uomo che verrà

di Giorgio Diritti, Italia, 2009, 120’

Inverno, 1943. Martina, unica figlia di una povera famiglia di contadini ha perso un fratellino di pochi giorni e da allora ha smesso di parlare. La mamma rimane nuovamente incinta e Martina vive nell’attesa del bambino che nascerà, mentre la guerra man mano si avvicina e la vita diventa sempre più difficile. Nella notte tra il 28 e il 29 settembre 1944 il bambino viene finalmente alla luce. Quasi contemporaneamente le SS scatenano nella zona un rastrellamento senza precedenti, che passerà alla storia come la strage di Marzabotto. “L’uomo che verrà”vuol essere un film sulla guerra vista dal basso, dalla parte di chi la subisce e si trova, suo malgrado, coinvolto nei grandi eventi della storia che sembrano dimenticare le vite degli uomini. In questa tragedia disumana, la piccola Martina si rende protagonista di un percorso di speranza.

Giovedi 24 settembre

CLUB AMICI DEL CINEMA (Via C. Rolando 15)

 

Retrospettiva su Giorgio Diritti

Ore 21.00 Un giorno devi andare

di Giorgio Diritti, Italia, 2013, 110’

Venerdi 25 settembre

CLUB AMICI DEL CINEMA (Via C. Rolando 15)

 

Retrospettiva su Giorgio Diritti

Ore 18.30 Volevo nascondermi

di Giorgio Diritti, Italia, 2020, 120’

 

Retrospettiva su David Grieco

Ore 21.00 Notarangelo Ladro di anime

di David Grieco, Italia, 2019, 84’

Presentato alla Mostra di Venezia nel 2019, il film documentario di Grieco ha il preciso merito di non essere semplicemente il convenzionale ritratto biografico di un artista, Notarangelo, appunto, originario della Lucania, fotografo e uomo politico della sinistra comunista, ma piuttosto uno scandaglio della realtà sociale e politica italiana del secondo dopoguerra (con ampio utilizzo di materiali di repertorio che da soli suggerirebbero perfino l’idea di un intero film di montaggio!), il cui drammatico snodo è proprio quel Sud, il cui perenne sottosviluppo generò la cosiddetta “questione meridionale”.

Sabato 26 settembre

CLUB AMICI DEL CINEMA (Via C. Rolando 15)

 

Retrospettiva su David Grieco

Ore 18.30 Notarangelo Ladro di anime

di David Grieco, Italia, 2019, 84’

 

Retrospettiva su Giorgio Diritti

Ore 21.00 Volevo nascondermi

di Giorgio Diritti, Italia, 2020, 120’

Domenica 27 settembre

CLUB AMICI DEL CINEMA (Via C. Rolando 15)

 

Retrospettiva su Giorgio Diritti

Ore 18.30 Volevo nascondermi

di Giorgio Diritti, Italia, 2020, 120’

 

Retrospettiva su David Grieco

Ore 21.00 Borgata America

di David Grieco, Italia, 2019, 56’

Documentario intervista e di una cronaca di viaggio di Sergio Citti e David Grieco in occasione della retrospettiva dedicata a Pier Paolo Pasolini a San Francisco nell’Università di Berkeley. Tra i personaggi che animano il filmato, oltre agli studenti dell’Università americana, lo scrittore Lawrence Ferlinghetti.

Lunedi 28 settembre

CLUB AMICI DEL CINEMA (Via C. Rolando 15)

 

Retrospettiva su Giorgio Diritti

Ore 21.00 Volevo nascondermi

di Giorgio Diritti, Italia, 2020, 120’